JEANS E IMPATTO AMBIENTALE

Tutti noi abbiamo un paio di Jeans nell’armadio. Quando gli abbiamo acquistati abbiamo pensato cosa comporta la produzione di un solo Jeans?

Fantastica durata nel tempo, molto comodo e super chic. Il Jeans è il protagonista da diverso tempo.
  • La produzione di un solo jeans utilizza circa 1 chilo di cotone, e per la produzione di 1 chilo di cotone sono necessari circa 10.00 litri di acqua.
  • Una volta avvenuta la produzione del cotone, per far si che i jeans risultino del colore che tutti conosciamo, viene utilizzato l’indaco: un colorante sintetico molto dannoso. Inoltre, alcuni metalli pesanti vengono utilizzati per far si che l’indaco si dissolva.
  • I Jeans possono essere tinti dalle 3 alle 9 volte per raggiungere la colorazione desiderata. Proviamo ad immaginare quanta dispersione di sostanze tossiche e quanto consumo di risorse naturali, come acqua ed energia, siano necessari per la produzione di un singolo jeans.
  • Il denim è un tessuto tradizionale che può subire vari lavaggi per far sì che il colore assuma varie tonalità. In commercio troviamo jeans con diverse colorazioni, ma anche sbiaditi, con sfumature più chiare/scure, e così via. Questi lavaggi sono dannosi per l’ambiente, ma anche per la salute dell’uomo.
In commercio esistono diversi tipi di jeans. La caratteristica più importante è il colore, ma anche la più nociva.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: